Come scappo su un’isola caraibica e mi invento un lavoro

Biancabikinis2 Grande

Laurea in ingegneria, un MBA (uno dei più importanti programmi di specializzazione manageriale) e un lavoro alla PricewaterhouseCoopers, tra le più grandi società di consulenza al mondo. Eppure Bianca Forzano, romana, ha scelto di mollare tutto e trasferirsi a Cabarete nella Repubblica Dominicana per reinventarsi una vita. Oggi insegna kitesurf (sport acquatico con surf e aquilone) e disegna e produce bikini:

Ho capito che non potevo passare tutta la vita chiusa in un ufficio. Avevo contatti con delle ragazze che facevano kitesurf e sono partita. Ho preso il brevetto per insegnare questo sport e ho iniziato a guadagnarci con lezioni a turisti italiani. Oggi è diventato per me un lavoro a tempo pieno» spiega.

Ma Bianca non si è fermata qui: si è resa conto che mancava una linea di bikini pensata per le appassionate allo sport. Allora se l’è inventata lei:

Le ragazze che fanno kite sono costrette a indossare tute orrende. Con il bikini c’è sempre il rischio che restino nude in acqua. Già disegnavo bikini per hobby, allora ho deciso di unire il fashion italiano a questo sport e creare bikini pensati proprio per le ragazze che amano fare kite».

1619296_640026002736226_1807233261_n

È così che ha dato vita a Bianca Bikinis, una linea di bikini sportivi che vende a 100 dollari (73 euro) e che prevede di esportare in Italia, Israele e negli Stati Uniti.

Oggi sono felice. Mi mancano gli affetti e la famiglia. Ma qui la vita è più semplice, le persone vivono le loro passioni, ballano si divertono. Sono allegre. Da loro ho imparato a non fare più progetti a lungo termine».

1511558_646712208721308_358737679_n

Cosa ci insegna la storia di Bianca?

1. Se non sei soddisfatto/a della tua vita cerca ispirazione nei viaggi

È proprio viaggiando e conoscendo nuove persone e filosofie di vita che Bianca è uscita dalla sua vita confortevole (ma non del tutto felice). È così che ha capito che c’era un mondo fuori senza capi e scrivanie.

2. Alcuni business che si rivolgono ai turisti possono essere poco costosi e relativamente facili da costruire

Da appassionata di kite, si è inserita in una rete di appassionati, di turisti che praticavano quello sport. Dopo aver imparato a insegnarlo, è a loro che si è rivolta, amici e conoscenti che sono diventati i suoi primi clienti. Ha saputo trovare una nicchia, presentarsi come esperta del settore (scrive su blog e giornali a tema), guadagnando così la fiducia degli appassionati.

3. Parti in piccolo e offri le tue competenze

Per iniziare ha scelto un posto economico con un basso costo della vita. Ha offerto le sue conoscenze per limitare i costi iniziali: offriva lezioni di yoga e in cambio ha avuto accesso all’equipaggiamento per iniziare a insegnare kitesurf. Se hai una conoscenza, barattala per ottenere quello che ti occorre per iniziare il tuo business.

4. Ascolta i consigli di genitori e amici, ma poi fai di testa tua

“Hai un lavoro sicuro e tu lasci tutto per insegnare kitesurf?. All’inizio anche la famiglia e gli amici di Bianca non appoggiavano le sue scelte. Ma il suo successo poi gli ha fatto cambiare ide. Ora sua madre la aiuta nella parte logistica, mentre la sorella si occupa del marketing dell’azienda.

Come scappo su un’isola caraibica e mi invento un lavoro

Biancabikinis2 Grande

Laurea in ingegneria, un MBA (uno dei più importanti programmi di specializzazione manageriale) e un lavoro alla PricewaterhouseCoopers, tra le più grandi società di consulenza al mondo. Eppure Bianca Forzano, romana, ha scelto di mollare tutto e trasferirsi a Cabarete nella Repubblica Dominicana per reinventarsi una vita. Oggi insegna kitesurf (sport acquatico con surf e aquilone) e disegna e produce bikini:

Ho capito che non potevo passare tutta la vita chiusa in un ufficio. Avevo contatti con delle ragazze che facevano kitesurf e sono partita. Ho preso il brevetto per insegnare questo sport e ho iniziato a guadagnarci con lezioni a turisti italiani. Oggi è diventato per me un lavoro a tempo pieno» spiega.

Ma Bianca non si è fermata qui: si è resa conto che mancava una linea di bikini pensata per le appassionate allo sport. Allora se l’è inventata lei:

Le ragazze che fanno kite sono costrette a indossare tute orrende. Con il bikini c’è sempre il rischio che restino nude in acqua. Già disegnavo bikini per hobby, allora ho deciso di unire il fashion italiano a questo sport e creare bikini pensati proprio per le ragazze che amano fare kite».

1619296_640026002736226_1807233261_n

È così che ha dato vita a Bianca Bikinis, una linea di bikini sportivi che vende a 100 dollari (73 euro) e che prevede di esportare in Italia, Israele e negli Stati Uniti.

Oggi sono felice. Mi mancano gli affetti e la famiglia. Ma qui la vita è più semplice, le persone vivono le loro passioni, ballano si divertono. Sono allegre. Da loro ho imparato a non fare più progetti a lungo termine».

1511558_646712208721308_358737679_n

Cosa ci insegna la storia di Bianca?

1. Se non sei soddisfatto/a della tua vita cerca ispirazione nei viaggi

È proprio viaggiando e conoscendo nuove persone e filosofie di vita che Bianca è uscita dalla sua vita confortevole (ma non del tutto felice). È così che ha capito che c’era un mondo fuori senza capi e scrivanie.

2. Alcuni business che si rivolgono ai turisti possono essere poco costosi e relativamente facili da costruire

Da appassionata di kite, si è inserita in una rete di appassionati, di turisti che praticavano quello sport. Dopo aver imparato a insegnarlo, è a loro che si è rivolta, amici e conoscenti che sono diventati i suoi primi clienti. Ha saputo trovare una nicchia, presentarsi come esperta del settore (scrive su blog e giornali a tema), guadagnando così la fiducia degli appassionati.

3. Parti in piccolo e offri le tue competenze

Per iniziare ha scelto un posto economico con un basso costo della vita. Ha offerto le sue conoscenze per limitare i costi iniziali: offriva lezioni di yoga e in cambio ha avuto accesso all’equipaggiamento per iniziare a insegnare kitesurf. Se hai una conoscenza, barattala per ottenere quello che ti occorre per iniziare il tuo business.

4. Ascolta i consigli di genitori e amici, ma poi fai di testa tua

“Hai un lavoro sicuro e tu lasci tutto per insegnare kitesurf?. All’inizio anche la famiglia e gli amici di Bianca non appoggiavano le sue scelte. Ma il suo successo poi gli ha fatto cambiare ide. Ora sua madre la aiuta nella parte logistica, mentre la sorella si occupa del marketing dell’azienda.